Navigatore per bici: guida all’acquisto

navigatore per biciOltre ai navigatori per auto, moto, camper e camion, è stato introdotto pure il navigatore per bici. Molto utile non solo per raggiungere la meta prestabilita quando ci troviamo in città, ma anche ideale per chi preferisce i percorsi sterrati. Quindi, parliamo di un gps adatto sia per i ciclisti da strada che per i biker da enduro.
Sono diverse le caratteristiche da valutare nella scelta di un navigatore satellitare per bici, ma prima di ciò esamineremo offerte e migliori modelli.

Proseguiamo dalle offerte. Nella tabella sotto ne sono visibili tre, così potrai risparmiare sull’acquisto dei seguenti navigatori per bicicletta.

 

Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2020 19:15

Migliori navigatori per bici

Nei prossimi sotto-paragrafi descriveremo i tre navigatori satellitari per bicicletta che ci hanno più convinto. Tutti e tre i gps per bici vantano alcune “particolarità” che li rendono diversi e più o meno appetibili in base alle singole necessità di ognuno di noi. Quindi, scopriamo insieme tali modelli.

Miglior navigatore per bici economico: Garmin eTrex 10

Per chi non vuole spendere troppo per un navigatore satellitare per bici, la nostra scelta ricade su Garmin Etrex 10. Nonostante sia un gps dal prezzo abbordabile [scoprilo qui] è comunque un prodotto di buona qualità.
Tra le sue caratteristiche citiamo il TracBack che ti permette di calcolare il tragitto di ritorno (utile se magari ti sei spinto troppo in là e ti sei perso). Ottima anche la durata della batteria (ben 25 ore, quindi adatto per un’intera giornata). Già precaricata la basemap mondiale, ma comunque avrai modo di aggiungere altre mappe.
Di questo navigatore satellitare per bici abbiamo anche scritto un’apposita recensione che puoi leggere cliccando su Garmin eTrex 10.

Miglior navigatore per bici fascia di prezzo intermedia: Bryton Rider 530E

Il Bryton Rider 530E si piazza in una fascia di prezzo intermedia. Vanta un display monocromatico da 2,6 pollici e riesce a fornire tantissime informazioni (più di 26) sul tuo allenamento in bici (ad esempio la distanza percorsa, le calorie perse, la frequenza cardiaca, ecc.).
Inoltre, possibile collegare il gps anche al telefonino, visto che il dispositivo può essere connesso sia tramite wifi che tramite bluetooth.
Sul cellulare è possibile scaricare l’App gratuita Bryton Sports, così da visualizzare in modo dettagliato tutti i tuoi dati direttamente sullo smartphone.
Altra ottima caratteristica: la durata della batteria (ben 36 ore). E se vuoi saperne ancora di più sul Bryton Rider 530E (compreso il prezzo) puoi cliccare qui.

Miglior navigatore per mtb e bici da strada: Garmin eTrex Touch 35

Tra i gps per bici meno economici troviamo il Garmin eTrex Touch 35. Vero che costa di più [puoi valutare qui il prezzo] ma è anche vero che offre più vantaggi. Tra tutti lo schermo a colori touchscreen. Non dovrai più interagire con il display tramite i tasti digitali, adesso il tutto diventa estremamente più semplice grazie al touch.
Inoltre, presenti delle mappe topografiche che sono di certo migliori rispetto a quelle di cui possiamo usufruire con i modelli che abbiamo citato poco sopra. Inoltre, per orientarsi meglio è presente una bussola elettronica a 3 assi che mantiene la posizione anche quando la incliniamo o quando stiamo fermi. Dotato pure di altimetro barometrico.

Navigatore satellitare per bicicletta: quale scegliere?

Come scritto ad inizio articolo sono vari i parametri da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto del navigatore satellitare per bici. E adesso andremo ad analizzare proprio tali parametri. In alcuni casi consiglieremo anche dei gps per bici, di cui avrai modo di leggere le recensioni (cliccando sui link che ti forniremo durante la lettura).

Navigatore per mtb: meglio se con carte topografiche e sentieri precaricati!

Per gli amanti delle mtb che amano percorrere sentieri non ancora visitati consigliamo di optare per i navigatori per bici che sono dotati delle mappe topografiche, in quanto quest’ultime sono decisamente migliori rispetto a quelle in cui si vede solo una linea.
Inoltre, può tornare utile affrontare dei percorsi già precaricati e suggeriti da altri biker (di conseguenza non c’è il rischio di perdersi). Ma anche nell’eventualità che tu ti possa perdere, i modelli come il Garmin Edge 820 sono dotati di bussola elettronica (quindi potrai orientarti tramite la medesima).

Se temi di perderti, usa il TracBack!

Se temi di poterti perdere c’è una funzione che ti tornerà molto utile, ovvero la TracBack. Ti basterà attivare tale funzione e verrà automaticamente calcolato il percorso per tornare al punto in cui sei partito.
Funzione disponibile, ad esempio, nel modello Garmin eTrex 20x. Se si opta invece per il modello Garmin Etrex 30x si avrà a disposizione non solo la funzione TracBack, ma possiamo anche usufruire della bussola elettronica a 3 assi.

Navigatore per bici da corsa: necessarie le funzioni di allenamento!

Chi utilizza una bici da corsa sicuramente vorrà valutare, più di altri, i dati relativi al proprio allenamento o comunque alla propria uscita in bici. In tal caso, quindi, è necessario che il navigatore sia dotato di appositi sensori integrati che consentano di misurare i dati del tuo allenamento. E a tal proposito consigliamo l’acquisto del Garmin Edge 520 Plus.

Navigatore per bici da strada: meglio se smart!

Quando si è in bici, come in macchina o in moto, il cellulare può squillare in ogni momento. Possono arrivare più notifiche sul telefono e non possiamo certo fermarci ogni volta per visionare tutte queste informazioni. Per evitare ciò, meglio optare per un navigatore per bici “Smart”, che grazie al collegamento bluetooth permette di associare il telefono al dispositivo, così le chiamate, i messaggi e le notifiche verranno tutte visualizzate sullo schermo.
Con alcuni navigatori per bici sarà possibile anche conversare con chi ti chiama tramite gps, quindi un’utilità ancora maggiore. Ciò ad esempio avviene con il Garmin Edge 1030.

Navigatori satellitare per bici con schermo touch o no?

Innegabile come i display touch garantiscano una facilità maggiore nell’interazione con il navigatore satellitare. Non si dovranno più smanettare i tasti digitali e ciò permette un’esperienza d’uso migliore. C’è da dire però, che tali prodotti sono quelli più costosi.
Tra i modelli touch puoi leggere la recensione del Garmin Edge 510.