TomTom Rider 420: touch migliorato e segnalazione punti critici

TomTom Rider 420Abbiamo già recensito e apprezzato il navigatore satellitare TomTom Rider 400 e possiamo affermare come il TomTom Rider 420 sia praticamente uguale al suo predecessore. Le uniche differenze tra i due modelli derivano dalla segnalazione di punti critici sul percorso e da uno schermo più user-friendly.
Con la prima funzione sarai avvisato in tempo di eventuali punti in cui la strada presenta delle insidie (magari delle curve ripide) lungo il tragitto, così da evitare brusche frenate o, malauguratamente, in qualcosa di peggio. Mentre, per quanto riguarda lo schermo, ne è stato migliorato il touchscreen, così da essere utilizzato con facilità anche nel caso in cui si mettesse a piovere.
Segnaliamo che lo schermo è a colori e oltre ad essere impermeabile, è anche antiriflesso e possiamo interagire con lo stesso a prescindere dalla tipologia di guanti utilizzati (morbidi o pesanti che siano).
Al di là delle caratteristiche relative agli avvisi e al miglioramento dello schermo, non ci sono altre differenze tra i due prodotti se non di natura economica.

Il TomTom Rider 420 costa un po’ di più rispetto al modello 400, tuttavia con questa offerta riesci a risparmiare sul prezzo di acquisto.

 

TomTom Rider 420

436,74
1 nuovi da €436,74
Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2020 6:57

Tom Tom Rider 420: aggiornamenti gratuiti a vita!

Con un navigatore satellitare per moto sono tanti i servizi di cui possiamo usufruire e tali servizi non sempre sono gratuiti. Basta pensare all’infotraffico che spesso è gratis solo per tre mesi, salvo poi dover pagare un abbonamento per poter sfruttare questo vantaggio. Lo stesso vale per la segnalazione degli autovelox e dei tutor. Ma con il TomTom Rider 420 non dovrai più pagare alcun aggiornamento perché questi servizi sono gratuiti per sempre (ovvero fin quando vi saranno aggiornamenti disponibili per il tuo gps).

Gratis anche gli aggiornamenti per le mappe di tutta Europa. Quelle del mondo, invece, vanno scaricate e comprate. Lo spazio comunque è sufficiente visto che vi è una memoria di 16 gb che può essere espansa grazie allo slot per l’inserimento di una microsd.
Parlato dei servizi gratuiti, passiamo alle altre caratteristiche di questo ottimo prodotto appartenente alla serie TomTom Rider.

  • Connettività bluetooth: ciò permette di collegare il gps per moto al tuo cellulare, così potrai rispondere alle chiamate senza dover mai prendere il telefono. Grazie al bluetooth puoi anche condividere i tuoi percorsi.
  • Vivavoce integrato: utile sia per conversare al telefono e sia per ricevere le informazioni riguardante il tragitto da percorrere.
  • Autonomia della batteria: fino ad un massimo di 6 ore.
  • Tyre Pro: software gratuito che tramite il pc ti permette di pianificare l’itinerario da affrontare in moto. Ovviamente, dopo averlo pianificato il percorso deve essere inviato al TomTom Rider 420.
  • My Drive: per pianificare i percorsi online o scaricare già quelli  pianificati.
  • Percorsi personalizzati: oltre a pianificare l’itinerario di viaggio, con il TomTom Rider 420 si può scegliere il livello di pendenza delle strade e anche il livello di tortuosità.
  • Dimensioni del navigatore satellitare: 136, 8 x 88,4 x 30,5 mm.
  • In dotazione: kit di montaggio Ram, supporto moto, cavo batteria, cavo usb e manuale.

TomTom Rider 420: prezzo e opinioni

Tiriamo le somme rispondendo a questa domanda:
Perché preferire il TomTom Rider 420 ad altri gps per moto?
Perché è comodo da usare (schermo con cui interagire pure se indossi i guanti) e ti permette di non distrarti mai. I tuoi occhi saranno sempre sulla strada perché il vivavoce ti indicherà la giusta via e ti permetterà anche di conversare al telefono, con lo smartphone che può restare tranquillamente in tasca.
E poi non ci sono così in più derivanti dagli abbonamenti, perché tutti i servizi sono gratuiti per sempre. Ecco perché non possiamo che suggerirne l’acquisto e per valutare prezzo e (altre) opinioni puoi cliccare qui.