TomTom Start 50: navigatore base dal display ampio

TomTom Start 50Il TomTom Start 50 fa parte della linea dei navigatori Start. E come si può anche intuire dal nome di questa serie, tali prodotti sono dispositivi di partenza, ovvero basici. Tuttavia, il TomTom Start 50 si fa preferire ad esempio al TomTom Start 42 perché dispone di uno schermo più grande. Non un 4 pollici, bensì un 5 pollici, quindi se già le indicazioni risultavano chiare nel navigatore Start 42, con Start 52 lo sono ancora di più grazie ad un display più ampio. Anche in questo caso parliamo di un display touchscreen.
Un’altra differenza riguarda la funzionalità ”Tocca e parti”, grazie alla medesima ti basterà toccare un punto della mappa (magari un ristorante) e il navigatore satellitare imposterà il percorso immediatamente.
Ah, quasi dimenticavamo: pure la durata della batteria è maggiore. In tal caso si scarica solo dopo due ore di utilizzo, nel modello 42 invece si scarica dopo un’ora di utilizzo. Quindi, abbiamo una durata raddoppiata.
Queste sono le uniche differenze tra il TomTom Start 50 e il 42.

Anzi no, dobbiamo rettificare. C’è anche un’altra differenza tra i due prodotti, ma che riguarda solo il lato economico. Il TomTom Start 50 (essendo migliore) costa un po’ di più del modello 42.

 

TomTom Start 50

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2020 2:20

Tom Tom Start 50: pagare le mappe? No, grazie!

Le mappe sono ovviamente essenziali in ogni navigatore satellitare. Senza di esse si avrebbe solo un inutile dispositivo elettronico. Attenzione però: perché se non si aggiornano le mappe, il navigatore può diventare davvero un problema. Basti pensare a chi, magari, ancora usa un vecchio gps non aggiornato e che passa il tempo a gironzolare in macchina solo perché il suo navigatore non ha idea di dove si trovi la meta prestabilita. Oppure in certi casi arrivi, sì, a destinazione, ma non era quella che tu cercavi. Insomma, ecco perché è necessario eseguire tale operazione.

Necessario sì, però  bisogna pagare per aggiornare le mappe. O perlomeno solo in certi casi, visto che con il navigatore TomTom Start 50 ciò non è necessario. Basta avere un pc connesso ad internet,  disporre di un account My TomTom e sarà possibile scaricare gli aggiornamenti di tutte le mappe. In totale con il navigatore satellitare Start 50 disporrai di ben 45 mappe europee. E non dovrai pagare un solo euro in più. Già questo è un notevole vantaggio in termici economici.

L’unico servizio che dovrai pagare riguarda quello degli autovelox e dei tutor. Infatti, la funzione che ti permette al tuo navigatore di riconoscere la presenza di tali dispositivi è gratuita solo per tre mesi. Dopodiché se vorrai ancora sfruttare tale vantaggio dovrai necessariamente abbonarti, ma ciò sarà naturalmente una tua libera scelta. Non sei certo obbligato a farlo. Anche se noi reputiamo che sia una caratteristica molto vantaggiosa, a maggior ragione se sei spesso in viaggio per lavoro o semplicemente per svago. Meglio l’abbonamento che dover pagare in seguito una o più multe “salate”.
Oltre a tali servizi, il Tom Tom Start 50 è dotato di altre caratteristiche che attenzioneremo in basso:

  • Indicatore di corsia avanzato: non avrai difficoltà a comprendere qual è la strada giusta da prendere perché le informazioni sono visibili chiaramente sul display. Inoltre, potrai contare anche sulla sintesi vocale.
  • Accessori già in dotazione: supporto per auto Easy Port, documentazione, cavo usb e caricabatteria.
  • 8 gb di memoria interna.
  • Slot per scheda microSd.
  • Peso e dimensioni del navigatore satellitare: 235 g – 12,5 x 8,26 x 2,38 cm.

Navigatore TomTom 50 Start: opinione finale

Prima di mostrarti il link in cui potrai valutare nuovamente il prezzo e potrai anche leggere le opinioni di altri utenti, vogliamo riassumerti brevemente qual è invece la nostra valutazionr. E possiamo già dire che la medesima è positiva e i motivi vanno ricercati in due principali aspetti: il grande e chiaro display e l’aggiornamento gratuito a vita delle mappe.

Grazie ad uno schermo ampio sarà più semplice vedere le indicazioni, cosa che invece risulta decisamente più complicata con i display “mini”. E cosa ancor più vantaggiosa è la possibilità di poter contare sull’aggiornamento delle mappe senza dover metter mano al portafogli. Per ben 45 Paesi europei potrai disporre di mappe gratuite. Per i restanti Paesi, ovviamente, bisogna pagare, ma avremmo chiesto troppo al TomTom Start 50. Anche perché considerando che è un prodotto di fascia bassa, non si può aspettare molto di più.

Questa appena descritta la nostra opinione e i motivi per cui abbiamo apprezzato questo navigatore satellitare Tom Tom Start e i motivi per cui ne consigliamo l’acquisto. Adesso, invece, se vuoi scoprire altre recensioni e valutare pure se tale dispositivo gps è disponibile, puoi cliccare qui.